Impariamo a fatturare con Libre Office.

Pubblicato il da Mauro Goretti

Sui siti Web esistono moltissimi programmi per la fatturazione, non sempre però a prezzi economici o di facile utilizzo. Proveremo quindi a crearne uno tutto nostro, usando il migliore foglio di calcolo gratuito in circolazione. Calc di LibreOffice, che troviamo già installato con Ubuntu 11.04. Per prima cosa imposteremo la maschera generica e l'archivio dei dati, il database. Ci occuperemo poi di inserire nella maschera le formule che ci aiuteranno a rendere automatiche le operazioni più importanti, come il calcolo dell'IVA e dei totali. Faremo anche in modo che i dati dei clienti appaiano automaticamente.

La Maschera: la creazione della maschera di una fattura è un fatto soggettivo. È consigliabile però mettere nella parte alta i nostri dati, subito sotto la data e il numero progressivo con accanto i dati del cliente. In base alla nostra attività, prevediamo uno spazio più o meno grande per i prodotti e/o i servizi che fattureremo, con le colonne che specificano l'aliquota IVA (soprattutto se ne dobbiamo applicare di diverse) e il codice del prodotto. Quest'ultimo elemento ci permetterà di inserire automaticamente il nome del prodotto. Il suo prezzo unitario e l'aliquota IVA che dovrà essere applicata ogni volta. I Database e le Formule: nel nostro esempio ne abbiamo previsti due: il primo con i dati dei nostri clienti e il secondo per i prodotti. In entrambi i casi è meglio creare gruppi di celle più lunghi rispetto ai dati da inserire, perché così avremo spazio per aggiungerne altri. Per i codici prevediamo l'uso di quelli a barre per semplificare ulteriormente il lavoro. Se non vogliamo riscrivere tutte le volte le formule saremo costretti a copiarle. In questo caso dobbiamo stare attenti perché Calc modifica in automatico certi parametri in base a dove la formula viene copiata: dovremo quindi correggerla a mano. Altrimenti possiamo usare il simbolo $ prima di un parametro per bloccarlo. Per esempio se vogliamo che in una formula la cella A16 non venga mai cambiata, basta scrivere $A$16. Così blocchiamo sia il dato della colonna (A), sia quello della riga (16). Molto utile è anche la funzione CERCA.VERT che ci fa trovare un dato in una tabella, in base a un'informazione messa in una certa cella. Nel nostro esempio, scrivendo il nome del cliente appaiono i suoi dati nelle celle giuste. Questi dati vengono trovati nelle colonne del database che indichiamo nella formula stessa.

Libre OfficeSchermata iniziale

Commenta il post